Blocca il corteo funebre  Adesso va a giudizio
Il tribunale di Lecco

Blocca il corteo funebre

Adesso va a giudizio

Un uomo di 53 anni di Valgreghentino venerdì in tribunale a Lecco: il fatto risale al 10 novembre 2018: due agenti lo hanno denunciato

È finito davanti al giudice con l’accusa di interruzione di pubblico servizio, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale. Ma l’imputazione più curiosa riguarda la violazione dell’articolo 409 del Codice penale, ossia “turbamento di un funerale o servizio funebre”. Si è presentato venerdì mattina in Tribunale a Lecco, davanti al presidente della sezione penale Enrico Manzi in ruolo monocratico, Fabio Ripamonti, 53 anni, residente a Valgreghentino, accompagnato dai suoi difensori di fiducia, avvocati Alessandro Dell’Oro e Stefano Pelizzari del Foro di Lecco. L’uomo è imputato per quello che accadde proprio a Valgreghentino il 10 novembre di due anni fa, quando venne fermato dagli agenti della Polizia locale di Olginate, che hanno giurisdizione anche sul paese vicino in virtù di una convenzione, in via Kennedy. I difensori hanno chiesto il giudizio immediato. Udienza il prossimo 18 dicembre.


© RIPRODUZIONE RISERVATA