Black&Decker di Civate
Più verde, meno cemento

I nuovi proprietari costruiranno 8mila metri quadri: il piano ne concede 14mila

Black&Decker di Civate Più verde, meno cemento
CIVATE - L’ex area Black & Decker
(Foto di Sandro Menegazzo)

Solo case e verde, nella ex Black&Decker di Civate: dall’intensificarsi dei contatti tra l’amministrazione comunale e la proprietà, prende forma la riconversione dell’area industriale dismessa che fu tra le più importanti e vaste del territorio.

«La decisione della proprietà, l’impresa Tentori Alessandro Srl di Lecco - riferisce il sindaco Angelo Isella - è di realizzare solo 8.000 nuovi metri quadrati, per un totale di circa 40 appartamenti in diverse palazzine. Il punto di partenza, che non dobbiamo mai dimenticare sono i 28.000 metri quadrati di area dismessa che costituiscono il complesso, un tempo produttivo. Nel piano di governo del territorio vigente, la nostra Amministrazione già aveva ammesso solo 14.000 metri quadrati di nuovo sviluppo, immaginando anche spazi per attività commerciali».

«Secondo la proprietà, non c’è però mercato - rimarca il sindaco - e sinceramente, da parte nostra viene visto di buon occhio anche questo intervento minimale di riduzione dei metri quadrati di sviluppo e, conseguentemente, anche degli oneri di urbanizzazione che il Comune potrà incassare, ma intanto questo punto strategico al centro del paese verrà finalmente riqualificato, con ampi spazi anche di verde e per la sosta».

L’articolo completo sul giornale in edicola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA