A Pescate lago vietato ai bagnanti    “No” alle bici senza campanello
Il sindaco Dante De Capitani con gli agenti della polizia locale. Linea dura con i ciclisti

A Pescate lago vietato ai bagnanti

“No” alle bici senza campanello

Analisi impietose, è durata solo un anno la balneabilità

Dalla ciclabile allontanati dalla polizia locale in 14 perché non in regola

Niente più bagni nel lago. Pescate ha perso la balneabilità nelle acque in località parco La Punta. Lo annuncia l’amministrazione comunale, dopo aver ricevuto l’esito degli ultimi controlli effettuati dall’Ats Brianza. E purtroppo così, dopo che l’anno scorso, per la prima volta in almeno quaranta anni, era stata decretata la balneabilità, in vista di questa estate si deve fare un passo indietro, purtroppo.

Come spiega il sindaco Dante De Capitani: «I rilievi hanno evidenziato che i valori di batteri biologici misurati nei giorni scorsi, sono fuori norma. Per questo motivo ho firmato un’ordinanza di divieto di balneazione, che riguarda proprio le acque della località La Punta di Pescate».

E linea dura anche sulla ciclabile, dove la polizia locale ha bloccato 14 ciclisti che pedalavano su bici non dotate di campanello. Per ora niente multe, ma potrebbe presto accadere.

Leggete tutti i particolari sull’edizione odierna de La Provincia di Lecco

© RIPRODUZIONE RISERVATA