Strage Duisburg/ Testimoni: un inferno, "organizzazione pessima"

Strage Duisburg/ Testimoni: un inferno, "organizzazione pessima" Svenimenti per il caldo, troppa gente nel tunnel: c'era "un caos"

Strage Duisburg/ Testimoni: un inferno, organizzazione pessima
Duisburg, 25 lug. (Apcom) - La Germania è sotto choc per la morte di 19 persone, ieri a Dortmund, durante la Love Parade, il tradizionale festival di musica techno che si svolge ogni anno e richiama migliaia di giovani. Più di 340 persone sono rimaste ferite, alcune in modo grave. Secondo il settimane Der Spiegel, la polizia, che ha dispiegato per l'evento 1.200 persone (4.000 secondo le forze dell'ordine), si attendeva l'arrivo di non più di mezzo milione di giovani. Ma secondo gli organizzatori, almeno un milione e mezzo di persone hanno partecipato alla manifestazione.Sotto accusa gli organizzatori della Love Parade, che hanno consentito la realizzazione dell'evento in uno spazio non sufficiente e con un solo ingresso. "L'organizzazione era pessima. In tempi brevi sono finite le scorte di bibite, non solo di alcol. E benché il luogo adibito al festival fosse già pieno, (gli organizzatori) hanno lasciato entrare altra gente", ha raccontato Patrick Gounther, un panettiere di 22 anni.Un agente di polizia, citato dallo Spiegel a condizione di anonimato, ha definito la scena "un inferno", con la gente terrorizzata che spingeva per portarsi in salvo ed evitare di rimanere schiacciata. "La situazione è diventata aggressiva (...) non si poteva più controllare". "Ho visto morti nel tunnel. Altre persone erano vive ma inconscienti per terra, altre piangevano", ha detto Anneke Kuypers, 18 anni, neozelandese che studia in Belgio. "I soccorritori hanno provato a portare un po' di aiuto. La gente soffriva per disidratazione, alcuni avevano troppo bevuto o preso droga"."Sono arrivato al tunnel intorno alle 17. C'erano troppe barriere e i passaggi erano ovunque troppo stretti", ha detto Alexis, 28 anni, originario di Wuppertal, una città della Ruhr vicina a Duisburg. "C'erano ragazze che svenivano per il caldo. Agenti di polizia sulle scale spingevano per farle uscire. Alcuni hanno provato a rompere le barriere. E' stato terribile, c'era il caos", ha proseguito.(con fonte afp)

© RIPRODUZIONE RISERVATA