Mercoledì 14 Luglio 2010

Crisi/ Napolitano: Debito va ridotto, nessuno si sottragga

Udine, 14 lug. (Apcom) - Nessuno, a qualunque livello, al Nord come al Sud può sottrarsi alla necessità di ridurre il debito pubblico italiano che è una "responsabilità collettiva". Per il secondo giorno consecutivo il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, richiama la politica e chi ha responsabilità pubbliche all'imperativo categorico di "alleggerire in modo decisivo il debito pubblico" che rappresenta "un pesante fardello". "Noi tutti e in tutte le parti d'Italia non possiamo sottrarci in nessun modo - dice il capo dello Stato da Udine - a questa responsabilità collettiva. Sulle nostre spalle c'è il pesante fardello del debito pubblico che dobbiamo alleggerire in modo decisivo".

Vep/Sar

© riproduzione riservata