Zammuto e Cavalli   “piacciono” al Lecco
Gabriele Cavalli interessa alla dirigenza bluceleste

Zammuto e Cavalli

“piacciono” al Lecco

Il forte difensore centrale pugliese potrebbe incontrare già oggi il diesse bulceleste Erminio Gizzarelli - Trattative in corso anche per il giocatore del Como

È arrivato il tempo di Pietro Zammuto, classe 1986, dal Gravina di Puglia (paese di origine di Di Nunno).

Un difensore centrale di 31 anni (a dicembre), che in serie D ha giocato lo scorso anno 20 partite (segnando 2 reti), mentre la stagione precedente si era occupato di difendere l’area del Chieri (serie D, girone A), collezionando 27 presenze. Prima, tanta serie C: nel Barletta (28 presenze), nel Martinafranca (30), nel Treviso in C1 (19) e nell’Avellino (15) nella stessa stagione. Prima ancora, dal 2007/08 al 2010/11 Piacenza in serie B. E nel 2006/07 Sambenedettese in C1. Insomma, il difensore centrale di esperienza che mister Delpiano tanto stava cercando. Ancora si tratta di una voce, ma i beninformati dicono che Zammuto potrebbe incontrarsi già oggi con il diesse Erminio Gizzarelli per concludere, visto che l’accordo telefonico ci sarebbe già.

Per la difesa, invece, il nome di Ivo Molnar esce di scena. Secondo il Lecco non è mai stato trattato. E anche per Davide Rossi, attaccante ex Olginatese anch’egli (ma davvero inviso ai tifosi del Lecco), non ci sarebbero mai stati contatti. Su Poesio, invece, l’imbarazzo della nuova società che dopo aver dichiarato che non sarebbe venuto perché non si voleva spostare dal suo Piemonte (mentre poi è approdato a Carate), dichiara: «Poesio è stato contattato ma non ci ha convinto del tutto. Mentre per Gabriele Cavalli del Como la trattativa è reale». Oggi sono previsti altri appuntamenti per giocatori “esperti”, ma non in sede. Proprio per evitare fughe di notizie, come successo per Poesio.

L’articolo completo su La Provincia di Lecco in edicola domani, 28 giugno


© RIPRODUZIONE RISERVATA