ZacUp, la skyrace del Grignone   Tutto è pronto per l’attesa sfida
Daniel Antonioli, vincitore dell’edizione 2015 della ZacUp (Foto by foto cardini)

ZacUp, la skyrace del Grignone

Tutto è pronto per l’attesa sfida

Via domenica alle 8,30 da Pasturo con i migliori specialisti. Quest’anno la gara (27,5 km) è inserita nel circuito Skyrunner National Series

Tutto pronto in quel di Pasturo per la quarta edizione della ZacUp Skyrace del Grignone in programma domenica a partire dalle 8.30.

L’evento, organizzato dall’unione delle forze di Team Pasturo, Falchi Lecco, Soci di Pastur, oltre che del Comune locale, è stato inserito quest’anno nel calendario della Skyrunner National Series, ovvero un circuito di gare tra le più prestigiose per gli appassionati della corsa in montagna. Un riconoscimento importante per gli organizzatori e la dimostrazione che la manifestazione è destinata a diventare un punto di riferimento per tutto il panorama nazionale.

Il tutto in memoria di Andrea Zaccagni, giovane amante delle montagne, ed in particolar modo delle Grigne, che proprio sui sentieri a lui più cari ha perso la vita l’11 settembre di quattro anni fa. Il percorso della gara si presenta molto tecnico, disegnato sulla distanza di 27,5 chilometri con dislivello positivo di 2650 metri e pendenza media del 17,5%.

Si parte dalle scuole di Pasturo, dove è ubicato anche l’arrivo, e si sale poi passando dal Rifugio Riva e dal Rifugio Bogani sino alla cima del Grignone, a quota 2410 metri di altezza, per raggiungere il Rifugio Brioschi dove è situato il Gran Premio della Montagna che assegnerà il Trofeo Scaccabarozzi.

Ampio servizio su La Provincia di Lecco di sabato 17 settembre


© RIPRODUZIONE RISERVATA