Venduto all’asta il pullman  Il Lecco perde un altro pezzo
Il pullman del Calcio Lecco è stato venduto all’asta

Venduto all’asta il pullman

Il Lecco perde un altro pezzo

Il torpedone bluceleste è stato acquistato per la cifra di 20mila euro, era pignorato da maggio - Bizzozero lo aveva fortemente voluto un anno fa

Il Lecco perde un altro pezzo. Questa volta non si tratta di un giocatore, bensì di quel vecchio pullman che un anno fa Daniele Bizzozero aveva acquistato per mettere quattro ruote sotto l’auspicata rinascita bluceleste.

Pignorato a maggio insieme ai condizionatori e alle panchine dello spogliatoio di via don Pozzi, il torpedone bluceleste era stato messo all’asta la scorsa settimana. Asta andata deserta, dato che nessuno si era fatto avanti per sborsare i 30 mila euro fissati come base per la vendita. Ieri, con una richiesta minima dimezzata, l’autobus è stato invece acquistato a 20 mila euro. La metà di quanto speso un anno fa da Bizzozero. Al di là della perdita materiale, la vendita del pullman ha un valore simbolico perché è un po’ il crollo del sogno di Bizzozero. E la memoria ritorna indietro di una quindicina d’anni, quando un altro pullman, quello presentato da Pietro Belardelli, si era rivelato un veicolo buono solo a condurre i sogni blucelesti al fallimento. Oggi come allora, l’autobus che fu del Lecco è stato ripulito dai simboli blucelesti e il club versa in evidenti difficoltà.

L’articolo completo su La Provincia di Lecco in edicola domani mattina, 15 luglio


© RIPRODUZIONE RISERVATA