Ultimo posto nella in finale B

il K4 1000 con Nicola Ripamonti

Nulla da fare per l’ammiraglia azzurra che a Rio non ha trovato il”passo” giusto per chiudere in belleza la partecipazione ai giochi olimpici

Ultimo posto nella in finale B il K4 1000 con Nicola Ripamonti
Nicola Ripamonti in una immagine d’archivio

Canoa

Nicola Ripamonti. Il finanziere di Ballabio non è infatti riuscito a evitare l’ultimo posto nella finale B del K4 1000 metri andata in scena ieri pomeriggio in Brasile. Ed è un risultato che ovviamente non può soddisfare Nicola e gli altri azzurri impegnati alle Olimpiadi.

Se il più rodato K2 1000 metri aveva regalato giovedì un bel 6° posto a Ripamonti e al suo compagno Giulio Dressino, il K4 ha invece pagato a caro prezzo la scarsa preparazione dovuta sia al tardivo ripescaggio ai Giochi, sia probabilmente a un allestimento approssimativo dell’ammiraglia che ha bisogno di molti allenamenti e affiatamento per essere competitiva.

Fatto sta che, dopo il penultimo posto in semifinale davanti al Brasile, ieri è arrivato l’ultimo posto in finale B, alle spalle pure dei verde oro. Subito dopo l’uscita dai blocchi, come già era successo in batteria e in semifinale, il K4 di Ripamonti, Dressino, Alberto Ricchetti e Mauro Crenna non è riuscito a tenere il passo degli avversari, che sono scappati via. La gara è stata vinta dalla Russia (3:06.82) davanti a Kazakistan (3:08.71), Ungheria (3:10.38), Argentina (3:12.62), Brasile (3:13.33) e appunto Italia (3:14.39).

© RIPRODUZIONE RISERVATA