Tutto Vero, la Picco va a segno

Da evitare però i cali di tensione

Le lecchesi battono Monza 3-1 e conservano il secondo posto in B2. Il coach Luca Borgnolo: «Per puntare alla vetta serve massima concentrazione»

Tutto Vero, la Picco va a segno Da evitare però i cali di tensione
Il muro di Cinzia Ferrario, a sinistra, e Giulia Trobbioni
(Foto di foto menegazzo)
Volley B2

Ormai la notizia delle vittorie in serie della Banca Lecchese non suscitano più scalpore nel campionato di serie B 2 donne. Il successo casalingo maturato ( 3 - 1) ai danni del Monza, un quintetto impostato interamente sulla verve delle giovani, rientra nella normalità delle cose. I primi due set archiviati in modo assolutamente perentorio, con un doppio 25 - 8 lo stanno a dimostrare.

Match in ghiaccio? Nemmeno per sogno. Le biancorosse, che mantengono così il secondo posto in classifica, inconsciamente credono di aver già archiviato la pratica, invece Monza nel terzo set grazie anche allo spostamento di Colleoni nel ruolo di opposto, e la sua incisività al servizio creano diversi grattacapi alla squadra di Luca Borgnolo che cede il parziale ( 17 - 25). Nel quarto set, le locali continuano a faticare ma grazie all’ incisivo servizio di Ferrari riescono non senza patemi a portare a casa una gara (3-1) che nel suo avvio pareva facile, facile (25-21).

In merito alla prestazione della Picco, il tandem tecnico Luca Borgnolo - Davide Curioni raccontano: «È davvero incredibile ciò che è accaduto. Dopo aver dominato e lasciato le briciole alle avversarie nel terzo set siamo andati mentalmente negli spogliatoi, complicandoci la vita da soli. Non possiamo dirci soddisfatti, aver permesso a una squadra di ragazzine di rientrare in partita ci deve far riflettere. Per puntare alla vetta serve massima concentrazione».

La cronaca della partita su La Provincia di Lecco in edicola lunedì 11 aprile

© RIPRODUZIONE RISERVATA