Tutti a processo   ma piano con le sentenze
Moleri in azione contro il Siena, la sua prova è apparsa la più brillante tra i blucelesti

Tutti a processo

ma piano con le sentenze

Calcio Serie C. Dopo quattro giornate è ancora presto per giudicare ma questo Lecco ha bisogno di rinforzi. La sconfitta col Siena solleva interrogativi, il popolo bluceleste chiede un portiere più altri innesti di valore

Il processo è iniziato. Imputati? Tutti. Mister, giocatori e società. Nessuno ha dimenticato il campionato della scorsa stagione né i record. Ma la gratitudine è una cosa. Il campionato di serie C, un’altra.

Purtroppo tutti, stampa compresa, sono rimasti abbagliati dalla bellezza della vittoria e si sono infatuati del “blocco” dello scorso anno. Il problema, senza voler tranciare giudizi alla quarta d’andata, è che avrebbe dovuto essere riconfermata l’ossatura dello scorso campionato, mentre è stata praticamente confermata l’intera rosa. Un errore, a posteriori. Non tanto per la scelta dei singoli giocatori, ma perché confermare giocatori in serie C vuol dire fare contratti che, anche al minimo sindacale, costano. E tolgono così risorse a quello che, già adesso, si profila come un mini mercato di riparazione da fare o subito con gli svincolati o a gennaio con la riapertura del mercato.

Il “popolo” bluceleste chiede a gran voce un portiere, un (meglio due) difensore centrale, un centrocampista incontrista e un attaccante di peso. L’ossatura, appunto. Senza parlare dei terzini.

Tutti i dettagli negli ampi servizi della pagina speciale dedicata alla serie C e alla serie D, su “La Provincia di Lecco” in edicola martedì 17 settembre. Nello stesso numero, un’altra pagina su tutti gli altri campionati del calcio dilettantistico dall’Eccellenza alla Terza categoria.


© RIPRODUZIONE RISERVATA