Torna il fascino della ResegUp   Già scalpita la carica dei mille
Nicola Golinelli grande protagonista alla ResegUp (Foto by foto Menegazzo)

Torna il fascino della ResegUp

Già scalpita la carica dei mille

Oggi, sabato, dal Lungolago (ore 15,30) alla vetta del Resegone e ritorno a Lecco. Sarà un parterre di stelle con Egli, Brunod e i forti africani Eriku e Kiplagat

Tutto pronto oggi, sabato, a Lecco per la settima edizione della ResegUp, valevole come seconda tappa del circuito La Sportiva Mountain Running Cup.

Anche quest’anno la gara partirà in pieno pomeriggio da Lungolago Isonzo di Lecco, alle 15.30 porterà i concorrenti sulla cima del Resegone attraverso il Sentiero 1.

Da li si scende poi per tornare nel cuore della città con il traguardo (l’arrivo dopo circa due ore e rotti) in piazza Cermenati, per un totale di 24 km con dislivello di 1600 metri.

Al via quest’anno diversi nomi grossi dello skyrunning, annunciati dagli organizzatori solo pochi giorni prima della gara, decisi a succedere nell’albo a d’oro a Nicola Golinelli, il Re del Resegone che non sarà però al via, capace di vincere ben tre delle passate edizioni nonché detentore del primato cronometrico (2 ore 13’ e 03”). Tra questi troviamo lo svizzero Pascal Egli del Team Dynafit, che l’anno scorso ha vinto la classifica generale del circuito, e Dennis Brunod della Polisprotiva Monte Avic, valdostano all’esordio nella gara come del resto lo stesso Egli. E poi gli africani Samuel Eriku e Tum David Kiplagat fortissimi su strada e ora si cimentano in montagna.

Occhi puntati anche su Gil Pintarelli del Team Crazy, già secondo nel 2012 e nel 2013, oltre che sui tanti lecchesi al via candidati ad una posizione di prestigio, come Stefano Butti, vincitore della prima edizione, ed il compagno di squadra nel Team Crazy Mattia Gianola. Immancabile Carlo Ratti, capitano dei Falchi Lecco.

Intanto dal Comune di Lecco ecco modifiche alla viabilità e posteggi vietati. La Polizia locale ha emesso un’ordinanza per regolare la circolazione in città.

I dettagli su La Provincia di Lecco in edicola sabato 4 giugno


© RIPRODUZIONE RISERVATA