Tignonsini, capitano blucelste

«Lecco pronto a ripartire»

Il capitano non si nasconde dietro i gravi errori della difesa che hanno portato alla sconfitta choc. «In queste situazioni in cui c’è da soffrire noi ci esaltiamo, dobbiamo vincerle tutte e poi si vedrà»

Tignonsini, capitano blucelste «Lecco pronto a ripartire»
Stefano Tignonsini, a destra, con il tecnico Rocco Cotroneo
(Foto di foto menegazzo)

«Quando prendi tre gol vuol dire che qualcosa hai regalato». Non cerca scuse, né alibi il capitano del Lecco Stefano Tignonsini, all’indomani della sconfitta per 3 a 2 contro la Pro Stesto.

Il difensore classe 1981, sa che è in questi momenti che bisogna fare quadrato: «La partita stava andando come volevamo noi ma il gol subìto nel primo tempo ci ha sconvolto i piani. Poi abbiamo fatto quindici minuti in cui abbiamo sbagliato tanto e abbiamo pagato. Però, come sempre, abbiamo messo giù il testone e abbiamo fallito l’occasione del pareggio. Questo dispiace perché è un momento delicato, cruciale del torneo».

C’è subito lo scatto d’orgoglio in Tignonsini. Quello che fa ben sperare per un finale che diventa ancor più complicato, ma non impossibile: «La nostra è una squadra fatta per soffrire, per cui soffrirà ancora e si riprenderà. Noi ci esaltiamo in queste situazioni e la squadra ha dei valori importanti, non solo tecnici, ma soprattutto caratteriali. Quindi accettiamo le critiche e…andiamo avanti».

Servizio su La Provincia di Lecco di sabato 4 aprile

© RIPRODUZIONE RISERVATA