Tesini non ha dubbi:   «Lecco, rosa competitiva»
Il gol realizzato oggi in amichevole contro la Cisanese da Procopio al Rigamonti Ceppi

Tesini non ha dubbi:

«Lecco, rosa competitiva»

Il direttore sportivo traccia un bilancio del mercato e delle prime uscite precampionato dei blucelesti - «Viste cose belle e altre da sistemare - Sono piaciuti Migliorini e Carissoni, anche se indietro di condizione»

“Lavori in corso?” Ormai conclusi. Forse. Con gli ultimi due “colpetti” di mercato la rosa bluceleste con 26 elementi sembrerebbe completa, a meno di ulteriori colpi di scena o di “ciliegine sulla torta” scelte dal presidente. Tempo di un primo bilancio del ds Mario Tesini. Arrivato da pochi mesi in punta di piedi, fortemente voluto dal tecnico Gaburro, ha studiato insieme al suo allenatore il “vecchio” roster – quello della incredibile cavalcata verso la C – e poi ha operato. In strettissimo contatto con l’allenatore e facendosi bastare il (non infinito) budget messo a disposizione dalla proprietà. Non tantissimi soldi ma spesi – almeno sulla carta – con grande oculatezza. Molti prestiti, qualche buon giocatore in cerca di rilancio (rilancio che per alcuni tarderà. Tre gare per Scaccabarozzi...) e la (costosa) conferma in blocco dell’ossatura della scorsa stagione. Quella in cui il campo ha riconosciuto nei blucelesti la squadra più forte d’Italia a livello dilettantistico. Nessuno – nemmeno gli “Dei del pallone” - possono oggi dire quanto vale davvero questo Lecco che si affaccia alla terza serie. Certo è che le premesse per fare bene ci sono.

L’articolo completo su La Provincia di Lecco in edicola domani, 15 agosto


© RIPRODUZIONE RISERVATA