Sale la febbre del derby  Il Lecco medita il colpo

Sale la febbre del derby

Il Lecco medita il colpo

Calcio serie D. Mercoledì pomeriggio lo scontro diretto nella Poule Scudetto. I blucelesti motivati e concentrati

Si avvicina la madre di tutte le partite. Conterà poco o molto la poule scudetto? La domanda è posta male. Perché la domanda vera è: quanto conta un derby, a prescindere dai tre punti e dalla competizione in cui è inserito? E la risposta può essere una sola. Conta moltissimo.

Per l’entusiasmo che un passaggio del turno potrebbe dare e, viceversa, perché il caso contrario getterebbe una piccola ombra su una stagione fantastica. Non è il caso, dunque, di andare a Como per non raccogliere punti. Almeno nei “desiderata” blucelesti. E Angelo Maiolo, direttore generale del Lecco, non si nasconde: «La partita è difficile, è da tripla, ma non andremo certo a Como per fare le vittime sacrificali».

Intanto i tifosi sono in fermento, soprattutto per il fatto che la vendita dei biglietti appare molto macchinosa.

Tutti i dettagli e altre foto negli ampi servizi delle due pagine speciali dedicate al derby, su “La Provincia di Lecco” in edicola martedì 21 maggio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA