Sabato  finale  di Champions   Sylla vuol fa suo il trofeo
Miriam Sylla in campo

Sabato finale di Champions

Sylla vuol fa suo il trofeo

La schiacciatrice lecchese con l’Imoco Conegliano sfida il Vakifbank Instanbul.

Miriam Sylla, schiacciatrice dell’Imoco cresciuta prima nel Grenta, e poi nell’Olginate, dopo aver vinto insieme alla “sua” Conegliano, lo scudetto tricolore del volley femminile sabato punta la Champions League.

La campionessa di casa nostra, sabato alle 17 a Verona diretta Rai, - si impegnerà a tutta per mettere in bella vista nella sua ricca bacheca personale anche la Champions League - trofeo ad oggi assente nella pur variegata lista di allori da lei conquistati.

L’avversario? Non dei più morbidi si tratta del Vakifbank Instanbul. Sconfitta nella finale 2019 a Berlino, 3-1 da Novara, Sylla è impaziente: «Sono carica, aspetto da due anni questo momento non vedo l’ora che arrivi sabato. Le turche sono una bella corrazzata, ci vorrà la miglior Imoco per far nostra la coppa, uno scontro tra titani: vogliamo mettere le mani su un trofeo, che ci manca e vogliamo fortemente».

Un’Imoco schiacciasassi in Italia, ma anche in Europa visto che non perde da 17 partite (sono 63 in totale). Miriam Sylla è una abituata a vincere e sollevare al cielo coppe e trofei; ad oggi lei può vantare due scudetti entrambi con Conegliano, nel 18/19, 20/21 tre super coppe italiane nel 18/19 e 20, un mondiale per club sempre con il team veneto nel 2019. Tre sono anche le coppe Italia; la prima a Bergamo nel 2015 e le altre a Conegliano nel 19/20 e 20/21.


© RIPRODUZIONE RISERVATA