Martedì 24 Giugno 2014

Rally della Valtartano

Cambiato il percorso

ma non i due vincitori

Tre passaggi impegnativi della gara che si è svolta ieri. Alla fine è stato rispettato il pronostico della vigilia

Rally Estivo della Valtartano, cambia il percorso, ma non i vincitori. Sul gradino più alto del podio sono saliti nuovamente gli orobici del team Altitude Fabio Bonfanti e Michele Semperboni. Al femminile successo di giornata per Lucia Moraschinelli e Debora Benedetti. 122 squadre da due elementi ai nastri di partenza, sole e un tracciato che chiamarlo di riserva sarebbe penalizzante , hanno decretato il successo della 12ª edizione e premiato il gran lavoro svolto dallo sci Club Valtartano.

Vista la presenza di molta neve in quota, al posto della consueta cavalcata da 22km tra Val Lunga e Val Corta, è stato proposto un inedito anello da 24km con un dislivello positivo 1700m che ha portato i concorrenti al Passo di Tartano, Cima Lemma e alpeggio di Gavedo, con sconfinamento nella bergamasca. Sui falsi piani che portano alla contrada di Arale, i lecchesi Carlo Ratti e Eros Radaelli hanno sgranato il gruppo di testa. Con il passare dei minuti, sulle erte che dai Laghi di Porcile portano allo scollinamento della Croce di Tartano, i biancoazzurri del Team Valtellina Giovanni Tacchini – Christian Pizzatti hanno mantenuto la leadership sino al GPM di cima Lemma. Altro capovolgimento nella ridiscesa verso la croce. L’aria di casa ha dato la carica ai bergamaschi Fabio Bonfanti – Michele Semperboni che, guadagnando la testa della corsa, hanno posto solide basi sul successo finale. L’ultima parte della gara non ha visto cambiamenti al vertice, ma nelle posizioni di alta classifica. I pluri vincitori della gara hanno posto l’ennesimo sigillo in 2h32’08”. Sul podio con loro sono saliti Stefano Sansi e Marco Leoni del Team Valtellina – 2h35’43”- e i fratelli premanesi dell’ASP Mattia Gianola – Erik Gianola. Una funambolica discesa li ha portati a tagliare il traguardo in 2h36’17”.

© riproduzione riservata