«Pissardo con i guanti bianchi  Sì, questo punto ci sta stretto»
Le indicazioni dell’allenatore del Lecco, Mauro Zironelli

«Pissardo con i guanti bianchi

Sì, questo punto ci sta stretto»

L’allenatore bluceleste Mauro Zironelli amareggiato dopo l’1-1. «Peccato perché tra Mantova e Fiorenzuola avremmo potuto avere 3 punti in più».

Mister Mauro Zironelli è contrariato anche se non lo dà a vedere. Sembra assurdo veder segnare solo alla fine, dopo una partita giocata quasi alla perfezione. «Siamo andati in area molte volte, ci è mancato il tap-in di Tordini, la traversa di Kraja e quella di Iocolano, l’azione fallita da Mastroianni... Abbiamo fatto bene anche il secondo tempo, però, e a me non è mai capitato di tirare un angolo e portare a casa un pari. Un portiere come il nostro che è uscito con i guanti bianchi e pareggiano? Mah... Ci sta che la prendano di testa sul secondo palo, con De Cenco, ma non abbiamo concesso nulla di più».

Zironelli scuote il capo: «Noi abbiamo avuto tante occasioni ma fatto un solo gol . Peccato perché tra Mantova e Fiorenzuola avremmo potuto avere 3 punti in più. Uno a Fiorenzuola e due qui… Un punto che mi sta veramente stretto quello di oggi».

Difficile trovare spunti negativi, ma il pelo nell’uovo è la solita cattiveria mancante sotto porta: «Ci sono stati errori di controllo - spiega il tecnico del Lecco -. L’azione di Mastroianni che ha aperto troppo lo stop: si sarebbe trovato solo davanti al portiere. E Tordini avrebbe dovuto buttarsi nel tap-in, invece che rimanere in piedi. Ma le abbiamo sviluppate bene, stavamo contenendo, avevo rinforzato il centrocampo, dopo l’1-0. Abbiamo rischiato solo su quel corner. Ma non mi sembrava che fossimo alla canna del gas. Non ho mai portato a casa un punto così, stando dall’altra parte, ma nel calcio ci sta tutto… ».


© RIPRODUZIONE RISERVATA