Pasinato: «Stagione nata male   ma si può ancora salvare»
Un colpo di testa di Capogna contro la Pianese, al Lecco servono gol

Pasinato: «Stagione nata male

ma si può ancora salvare»

La storica bandiera bluceleste va alla ricerca degli errori commessi in questo inizio di campionato - «Sbagliato aver confermato troppi giocatori della serie D, ma Gaburro non doveva essere messo subito alle strette»

«Mi sembra di vedere il campionato 2017/18 cominciato da mister Delpiano con Di Nunno. Le contestazioni dall’interno erano iniziate quasi prima di giocare…».

Comincia così la chiacchierata con il “grande vecchio” del Calcio Lecco, il campione di Serie A e B ed ex allenatore bluceleste Antonio Pasinato. Pasinato parla di un “peccato originale” di questa squadra: «Non mi aspettavo proprio che mister Gaburro confermasse non solo 7-8 giocatori ma 14-15 della scorsa stagione, senza rafforzare poi veramente la squadra. Un grosso errore della società, fermo restando che spero il presidente Di Nunno rimanga con noi, è stato invece quello di aver contestato Gaburro dopo una-due giornate. Già si sentiva che stava cercando in giro, dopo Arezzo. Sapevano i pregi e i difetti di mister Marco Gaburro e quando si riconferma un allenatore lo si deve poi sostenere. Sia Gaburro che il presidente, poi, quest’estate non trovavano mai l’accordo. Brutto segno. É nata male ma si può ancora recuperare».

L’articolo completo su La Provincia di Lecco in edicola domani, 17 ottobre


© RIPRODUZIONE RISERVATA