Olimpiadi di Rio, Ripamonti

fa sognare la pagaia lecchese

Il finanziere di Ballabio al debutto nella rassegna a cinque cerchi dopo le imprese del grande Antonio Rossi. Mercoledì il debutto nel K2 1000 metri - Nicola carico: «Daremo subito il massimo soprattutto nella semifinale»

Olimpiadi di Rio, Ripamonti fa sognare la pagaia lecchese
Nicola Ripamonti pronto a gettarsi nella mischia con le prime gare del K2 100 metri
(Foto di foto facebook)

Dopo il canottaggio, è l’ora della canoa. Da oggi, sul bacino artificiale di Whitewater, il remo lascia il posto alla pagaia. E, dopo Martino Goretti, un altro lecchese è pronto a scendere in acqua. Si tratta di Nicola Ripamonti, finanziere di 26 anni di Ballabio alla sua prima partecipazione olimpica.

L’emozione sarà dunque la prima avversaria da battere per Nicola, grazie al quale la canoa olimpica torna a parlare lecchese dopo le straordinarie annate di Antonio Rossi.

Ripamonti gareggerà nel K2 1000 e nel K4 1000 metri. E tutto potrà accadere in uno sport che nelle ultime settimane è stato devastato dallo scandalo doping per il quale intere Nazionali sono state lasciate a casa.

Da una settimana gli azzurri si allenano a Rio de Janeiro e ormai tutto è pronto per Nicola, che farà il suo debutto mercoledì alle 14.08 nella batteria del K2 1000 con Giulio Dressino.

La batteria sarà una prova pressoché interlocutoria. Solo i primi classificati passeranno direttamente in finale, mentre decisive saranno le semifinali che si correranno poi alle 15.26 e alle 15.34.

«In batteria partiremo come sempre - confida Ripamonti - ma ci siamo già detti che non tireremo tutto al 100% perché obiettivamente non potremo battere gli australiani e quindi dovremo essere al top per la semifinale che si correrà un’ora e mezza dopo. La nostra gara sarà proprio la semifinale e per ora stiamo pensando solo a quella».

Le finali del K2 1000 sono poi in programma per giovedì: alle 14 quella di consolazione e alle 14.08 quella che assegnerà le medaglie.

Venerdì sarà invece la volta del K4 1000. In questo caso Nicola Ripamonti sarà il capovoga di un armo che vedrà a bordo anche Mauro Crenna, Giulio Dressino e Alberto Ricchetti.

Ampio servizio su La Provincia di Lecco in edicola lunedì 15 agosto

© RIPRODUZIONE RISERVATA