Olginatese, scelto Boldini per la panchina  Sarà lui il mister per puntare alla salvezza
L’allenatore Simone Boldini

Olginatese, scelto Boldini per la panchina

Sarà lui il mister per puntare alla salvezza

L’allenatore prende il posto di Delpiano, esonerato con la squadra ultima in classifica

OLGINATE

È Simone Boldini l’uomo scelto dalla dirigenza dell’Olginatese per tentare la grande rimonta.

Molto conosciuto grazie alle esperienze in Serie C sulle panchine di Monza, Como, Tritium e Renate, il sessantaquattrenne allenatore bresciano è fermo dal dicembre del 2015, quando un esonero mise fine alla sua seconda avventura con i nerazzurri brianzoli. Ieri l’ingresso ufficiale in via dell’Industria : Boldini, dopo essere stato presentato alla squadra, ha diretto il primo allenamento indossando la tuta bianconera. Alla sua esperienza e alla sua voglia di tornare protagonista ha deciso di affidarsi la dirigenza dell’Olginatese, nel difficile tentativo di ottenere una salvezza molto complicata.

Difensore con all’attivo diverse stagioni in Serie A – e pure uno scudetto conquistato con la maglia del Milan nel ’79 – Boldini inizia la sua carriera da allenatore nel ’92 a Saronno, ottenendo due secondi posti nel Campionato nazionale dilettanti. Risultati che gli valgono la chiamata del Monza, con cui sfiora per due volte la promozione in Serie B. Seguono le esperienze con Carrarese, Livorno, Pro Sesto, ancora Monza e Como. Dopo un paio di anni di pausa, la sua carriera riparte dalla Svizzera, a Lugano, con cui sfiora in due occasioni – sempre perdendo lo spareggio finale – la promozione in massima serie. L’esperienza elvetica, però, lo rilancia. A puntare su di lui è il Renate, con cui ottiene un ottimo quinto posto in Seconda divisione. L’anno successivo è alla Tritium, ma nel maggio del 2013 torna nuovamente a Renate, dove rimarrà fino a dicembre 2015.

Ora, a distanza di quasi tre anni, la sua carriera riparte da Olginate, da una squadra ultima in classifica a un punto, ma con solo sei lunghezze da recuperare sulla zona salvezza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA