Meregalli è sicuro  «Ci iscriveremo in D»  Ma è no alla Tim Cup
Vignali, a sinistra, a Caserta l’anno scorso nella Tim Cup

Meregalli è sicuro

«Ci iscriveremo in D»

Ma è no alla Tim Cup

Calcio: la società rinuncia all’importante vetrina. L’amministratore lavora sulle pratiche per il campionato. Cauto il traghettatore Gonzaga: «Parlerò a cose fatte»

In casa Calcio Lecco il futuro è sempre più nero. Dopo i primi “addii alle armi” dei blucelesti della passata stagione, arriva un segnale fortemente negativo perché priva i blucelesti di una vetrina sicuramente prestigiosa: la Coppa Italia maggiore, la Tim Cup.

La Calcio Lecco, infatti, per bocca del suo amministratore unico, Sandro Meregalli, ha annunciato: «I capi (quali?) hanno deciso che la Tim Cup per questa stagione non interessa. Io adesso (ieri per chi legge, n.d.r.) sono in banca per i versamenti per l’iscrizione in serie D che procede regolarmente. Ci iscriveremo presto».

Poi Meregalli “scottato” da quanto (non) successo finora, non parla più. Dice di rivolgersi a Tiziano Gonzaga che avrebbe ormai assunto il ruolo di vero e proprio traghettatore tra il “vecchio” e il “nuovo”. Ma l’ex direttore oppone un cortese “no comment”. «Parleremo solamente a cose fatte».

Servizi su La Provincia di Lecco di sabato 9 luglio


© RIPRODUZIONE RISERVATA