Masini ora fa gola al Cosenza
Andasse via, riecco Foglia

Il club di serie B è interessato al talento bluceleste. Voci di pre-accordo tra il Lecco e la punta Bianchimano.

Masini ora fa gola al Cosenza Andasse via, riecco Foglia
Patrizio Masini, 20 anni

Neanche il tempo di digerire zampone e lenticchie che il mercato di gennaio (fino al prossimo 31) lascia passare i primi spifferi. In alcuni casi dritto sullo nuca della Calcio Lecco: il Cosenza - club di serie B - sembrerebbe sulle piste del talento bluceleste - e cardine della manovra - Patrizio Masini (classe 2001). L’interno di mediana (utilizzato anche come valido esterno destro) sarebbe infatti oggetto di un primo interessamento da parte della squadra calabrese, invischiata nella lotta per non retrocede. Interpellato, il ds Domenico Fracchiolla, è però stato lapidario: «È ovvio che interessi ai più, perché Masini da noi sta facendo bene. Ma per la verità non ho avuto ancora nessun contatto con la dirigenza calabrese. Questa voce però l’ho sentita anche io. Andrà via? Non credo. Il Cosenza lotta per non retrocedere e non penso sia conveniente per lui un trasferimento già a gennaio...».

Il discorso è molto semplice: il ragazzo sta facendo talmente bene che nulla esclude, a fine stagione, un ritorno alla casa-madre ligure (il Genoa è proprietario del suo cartellino ed è a Lecco in prestito). Magari come quarto o quinto uomo di centrocampo in un roster grifone che - sotto la guida di Andriy Shevcenko - sta arrancando sul fondo della classifica e non è che brilli per dotazioni tecnico-agonistiche in quella zona nevralgica del campo. Più facile pensare a un processo di maturazione “a concludere” nel Lecco 21-22, per poi azzardare direttamente un salto nella massima serie.

Nel caso il passaggio al Cosenza avvenisse, il Lecco ha comunque pronto un ritorno: sarebbe quello del mediano offensivo Fabio Foglia (’89) che dopo l’infortunio in bluceleste, la rieducazione e l’ingaggio da parte della Viterbese, sarebbe pronto a tornare sul Lario. In casacca gialloblù il mediano ex Arezzo ha finora collezionato 14 caps, rimanendo spesso in panchina, come successivo subentrante. Troppo poco per un giocatore della sua qualità ed esperienza.

Per quanto riguarda il reparto offensivo, sembrano affievolirsi le speranze del Grosseto (penultimo nel girone B) di ingaggiare Andrea Bianchimano (’96) del Perugia. Malgrado la presenza del suo “sponsor” (il tecnico Maurizi) il giocatore avrebbe già rifiutato la destinazione in un club a serio rischio retrocessione fra i dilettanti. Voci di corridoio, peraltro, riferiscono di un pre-accordo già in essere fra il Lecco e la forte prima punta. Da ufficializzare entro pochi giorni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA