Martinez, la realtà in bluceleste  «Il Lecco deve ancora crescere»
Alan Martinez. il portietre bluceleste del Lecco italo-argentino (Foto by foto menegazzo)

Martinez, la realtà in bluceleste

«Il Lecco deve ancora crescere»

Il portiere italo-argentino è piaciuto domenica scorsa nella sconfitta di Busto Arsizio. «Fin quando c’eravamo fisicamente non abbiamo giocato male, ora lavoriamo per migliorare»

Si è già fatto benvolere per un paio di interventi tra i più difficili, a Busto. Nel primo ha disorientato Bortoluz costringendolo all’errore. Nel secondo lo ha irriso rubandogli il pallone da sotto i piedi.

Eppure tutto questo non è bastato a evitare la sconfitta. Alan Martinez, italo argentino (i nonni di sua mamma abitavano a Udine), classe 1991, vuole di più che qualche pacca sulle spalle. Originario di San Rafael, in provincia di Mendoza, all’Ovest dell’Argentina, vicino alle montagne, a Lecco si sente già a casa.

«Sono quattro anni, questo compreso, che sono in Italia, ma qui a Lecco mi trovo già bene. Sarà che sono vicino alle montagne… Ma in campo dobbiamo fare di più. Quella di Busto la giudico una buona partita: abbiamo dimostrato carattere e di voler fare bene. Siamo migliorati rispetto alla domenica precedente. Soprattutto siamo sembrati una squadra. Ma non ci possiamo certo accontentare di perdere di misura… Dobbiamo riprenderci subito. Fin quando ci siamo stati fisicamente abbiamo fatto bene. Dobbiamo lavorare molto».

Ampio servizio e intervista su La Provincia di Lecco in edicola giovedì 15 settembre


© RIPRODUZIONE RISERVATA