Marco Monza promuove   Loca e Conti
Il lecchese Marco Monza (Bologna) ai tempi della serie A nella stagione 1989

Marco Monza promuove

Loca e Conti

Calciatori professionisti. L’ex difensore del Bologna in serie A, da Barzanò consegna le pagelle ai nostri assi. «A Manuel do un bell’8,5 mentre Andrea si merita un 7,5 anche d’incoraggiamento, Arrigoni merita la serie B»

Il Coronavirus continua a influire pesantemente anche sul calcio nazionale. Fermi i gironi A e B di serie C.

È sceso regolarmente in campo il contingente meridionale (C). Ad esempio, il Teramo del bellanese Andrea Arrigoni, che gioca sino al 34’ della ripresa: 0-0 a Pagani. Finisce senza gol anche Rende-Viterbese, match in cui il difensore di Oggiono Alessandro Negri in forza ai locali, resta accomodato in panchina. Pochi gli spunti da analizzare, ne approfittiamo allora per dar voce a Marco Monza, 55 anni, di Barzanò, ex difensore in serie A col Bologna e con carriera chiusa al Lecco in C2 nel 1994/95.

A lui il compito di mettere sotto la lente i calciatori professionisti del nostro territorio, apertura con la massima serie e quindi con il galbiatese del Sassuolo Manuel Locatelli. «E’ un ragazzo - dice - che ha dimostrato di meritare la categoria. Un playmaker bravo a ricoprire più zone del campo. Ha il futuro davanti a lui, può essere protagonista anche con la Nazionale maggiore, ritengo abbia delle analogie con il brasiliano Dunga che voto assegno? Direi un 8,5».

Tutti i dettagli e le pagelle complete di Marco Monza, nell’ampio servizio su “La Provincia di Lecco” in edicola giovedì 5 marzo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA