Lisai, la freccia sarda   all’arco di Gaburro
Giancarlo Lisai, nuova pedina del Lecco, con Gino Di Nunno e l’immancabile maglia bluceleste

Lisai, la freccia sarda

all’arco di Gaburro

Calcio. Dagli smeraldini dell’Arzachena di serie C agli aquilotti del Lecco che vuol raggiungere la stessa categoria. Tecnico ed esplosivo: «Sono un giocatore che fa l’esterno di centrocampo ma vado anche velocemente in attacco»

Si chiama Giancarlo Lisai, avrà 29 anni il prossimo 9 settembre, ed è la freccia in più per l’arco di Marco Gaburro.

Dagli smeraldini dell’Arzachena agli aquilotti blucelesti, dal mare della Sardegna e della sua Sassari, al lago di Lecco, Lisai vuole lasciare un segno. Anche perché lascerà sull’isola la compagna Federica e un figlio di cinque mesi, Mattia, che lo verranno a trovare spesso, ma che non saranno sempre con lui. Il che vuol dire puntare molto su questa nuova avventura sul “continente”.

Ma perché si è fatto convincere da questa avventura nel girone “nordista” della serie D?: «Ho deciso Lecco perché tra le opportunità che avevo, era la situazione sicuramente più interessante».

Tutti i dettagli nell’ampio servizio della pagina speciale dedicata alla serie D e al calciomercato con anche le ultime novità sull’Olginatese, su “La Provincia di Lecco” in edicola giovedì 12 luglio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA