Lecco, premio al settore giovanile  Ora è “Scuola Calcio Élite”
Il responsabile del settore giovanile Paolo Pennati

Lecco, premio al settore giovanile

Ora è “Scuola Calcio Élite”

A conferire il riconoscomento è stata la Figc. Il club del patron Di Nunno si dichiara «orgoglioso e soddisfatto».

Un traguardo che per i tifosi sembrerà magari minore, invece, è davvero un risultato che fa ben sperare per il futuro del movimento calcistico bluceleste: la federazione italiana gioco calcio, Figc, ha conferito il riconoscimento di “Scuola Calcio Élite” al settore giovanile del Lecco. Una qualifica che costituisce il riconoscimento più importante a livello nazionale rilasciato dal Settore Giovanile e Scolastico della Figc.

La società del patron Paolo Di Nunno, che ha sempre puntato sui giovani fin dal suo arrivo a Lecco, è stata premiata per questo e si è detta «orgogliosa» e «soddisfatta» per il traguardo raggiunto.

«Per ottenere questo traguardo - scrive l’ufficio stampa del Lecco - il Settore Giovanile deve soddisfare requisiti garantendo: lo svolgimento dell’attività con un alto livello di qualità, tutti i tecnici devono possedere qualifiche rilasciate dal Settore Tecnico, la partecipazione a tutte le attività federali e la formazione della Sezione Femminile. Il lavoro di anni ha portato alla formazione di un settore giovanile bluceleste in grado di rispettare tutti i requisiti necessari per ottenere tale riconoscimento. Calcio Lecco 1912 ringrazia tutti i dirigenti e gli allenatori che hanno lavorato per ottenere questo risultato importante in linea con la crescita del settore giovanile bluceleste».

Merito va a Paolo Pennati, responsabile dell’attività agonistica del settore giovanile, e ad Andrea Lafranconi (responsabile dell’attività di base), oltre che a tutti gli uomini del loro staff.


© RIPRODUZIONE RISERVATA