Lecco incerottato sfida la Varesina  E l’Olginatese ritrova il suo pubblico
Un Luciano De Paola pensieroso dopo un allenamento: oggi sarà dura contro la Varesina (Foto by Foto Menegazzo)

Lecco incerottato sfida la Varesina

E l’Olginatese ritrova il suo pubblico

Blucelesti in campo nel giorno dell’Epifania sul campo di Venegono: mancheranno ancora Vignali e França. De Paola: «In campo con la mentalità da ultima, aggredendo l’avversario» - L’Olginatese a “porte aperte” affronta in casa il pericolante Caravaggio ritrovando Mazzini

L’Epifania tutte le feste porta via. E per il Calcio Lecco non ci sarà di sicuro da far festa sul campo di Venegono Superiore contro la Varesina (diretta web dalle 14,30). Ci sarà da soffrire dal primo fino al 90° minuto e oltre perché il Lecco, al di là dei proclami sulla rincorsa da continuare verso il Piacenza, avrà mezza formazione fuori per infortunio o squalifica. Avrà il suo cuore nevralgico, ovvero il centrocampo, completamente da reinventare: fuori Baldo per squalifica e Vignali per infortunio (ancora non ha recuperato), mister De Paola sarà costretto a schierare Di Gioia centrale con Corteggiano e Romano ai suoi fianchi.

Non certo la miglior mediana possibile. E in attacco largo a Rigamonti che dovrà fare il vice França se sarà schierato come centravanti, oppure il laterale d’attacco se sarà invece Cardinio (che preferisce fare la punta quando non c’è il brasiliano), il prescelto come “puntero”. Tutto ciò perché il transfert del brasiliano Bodini non è ancora arrivato e neanche quello del portierino Edoardo Tognazzi dal Brescia.

Mister Luciano De Paola fa buon viso a cattivo gioco: «Dobbiamo stringere i denti. Faremo una formazione di giovani che aggredisce, che soffre, che morde le caviglie agli avversari. Facciamo fatica anche perché a livello sanitario dobbiamo migliorare: in questi dieci giorni Vignali e França non sono riusciti a curarsi al meglio perché era tutto chiuso: fare una tecarterapia sembrava un’impresa… Comunque stanno migliorando per cui speriamo di arrivare alla gara contro il Monza con tutti e tre gli assenti recuperati».

“Ritorno” è la parola chiave per illustrare la gara dell’Epifania dell’Olginatese, impegnata in casa con il Caravaggio (14,30) in piena zona playout. Non solo perché sarà la prima sfida del girone di ritorno, ma anche perché rappresenterà il ritorno allo stadio dei tifosi bianconeri, banditi dall’impianto di via dell’Industria dopo i fattacci del match del 14 ottobre contro il Ciserano. A distanza di quasi tre mesi, dopo due partite giocate in campo neutro e il doppio in casa a porte chiuse, gli spalti olginatesi torneranno a gremirsi.

Per completare l’elenco dei “ritorni” ecco invece quello di Davide Mazzini, assente dal match del primo novembre contro la Varesina. Il bomber bianconero ha superato i problemi muscolari e sarà regolarmente in campo a guidare l’attacco olginatese, orfano invece dello squalificato Mario Rebecchi.

Due pagine su La Provincia di Lecco in edicola mercoledì 6 gennaio


© RIPRODUZIONE RISERVATA