«Lecco, battere l’Olbia   e puntare al terzo posto»
Dodou Mangni, 28 anni, colpisce al volo durante la partita con la Pro Patria

«Lecco, battere l’Olbia

e puntare al terzo posto»

Angelo Maiolo: «I sardi vanno presi con le molle, ma noi dobbiamo scalare posizioni in classifica».

Ora il campionato rischia di slittare a tempo indefinito. Infatti ieri è stata rinviata a mercoledì 28 la partita Pontedera-Pro Vercelli in programma questa domani.

E diventa dunque difficile pensare che mercoledì 21 si possa giocare Pro Vercelli-Lecco, ovvero tre giorni dopo la gara rinviata per Covid. Infatti proprio ieri la Lega italiana calcio , preso atto dell’istanza presentata dalla Pro Vercelli e della comunicazione del Servizio di igiene e sanità pubblica dell’Asl di Vercelli pervenuta in data nove aprile (nella quale si evidenziava «il trend in aumento ed il rischio di evoluzione del focolaio») e poi della successiva comunicazione dello stesso servizio dell’Asl di Vercelli pervenuta proprio ieri, nella quale si evidenziava «un trend ancora in aumento, con una positività riscontrata ogni quarantotto ore circa», ha disposto che la gara Pontedera-Pro Vercelli, in programma domani, venga posticipata a mercoledì 28 allo stadio “Ettore Mannucci”, di Pontedera, con inizio alle 15. La preoccupazione è tanta, per questo finale di campionato per il quale si era previsto il 2 maggio la fine e il 9 maggio la disputa dei play-off.

Se non si riuscirà a giocare mercoledì 21 Pro Vercelli-Lecco, non lo si potrà certo fare neanche il 25 aprile (perché è già previsto un turno di campionato). E neanche mercoledì 28 , visto che c’è appunto Pontedera-Pro Vercelli.

Tantomeno all’ultima di campionato, il 2 maggio. Insomma, o si gioca il 21, ma come sia possibile non è dato sapere, oppure si parla dello spostamento della gara al 5 maggio. Ma sarebbe poi ingiusto far giocare i play-off il 9 magari proprio a Pro Vercelli e Lecco. Insomma, un disastro.

«Oramai siamo alle solite – spiega il direttore generale Angelo Maiolo – è innegabile che questo sia un campionato falsato. Giochi, non giochi, parti e riparti. Ora anche i play-off non so quando li faremo e li faranno. Non si possono fare previsioni. L’unica cosa che dico e dicevo è che l’Alessandria è diventata la favorita, come mi aspettavo a inizio stagione. E che non si sa se giocheremo con la Pro Vercelli il 21 aprile e quando si disputeranno i play-off».

Unica cosa che si può fare è giocare Lecco-Olbia e poi aspettare gli eventi. In questo senso il Lecco sa di aver ripreso molte delle forze perse in questo convulso rush finale, almeno dal punto di vista mentale e fisico: «Ieri ho visto gli allenamenti e i ragazzi mi sembrano carichi. Ed è una settimana che si allenano e basta, per cui hanno recuperato molte energie. Bisogna fare bene perché puoi fare un pensierino a un terzo-quarto posto se batti l’Olbia. Ma i sardi hanno dimostrato di essere carichi. Sono salvi e possono ambire anche ai play-off per cui saranno spensierati, ma non per questo vorranno perdere. Anzi. Bisognerà prenderli con le molle, questo è poco ma sicuro».

Sono confermate le assenze di Marco Moleri, Ermes Purro e Gigi Liguori. «Loro stanno curandosi per cui si vedrà solo settimana prossima chi potrà esserci. E, ultima novità, anche Cauz non sta bene per cui non si sa se mister D’Agostino lo potrà utilizzare».


© RIPRODUZIONE RISERVATA