La serie C è ai nastri di partenza  Ecco i propositi del trio lecchese
La formazione della Padernese pronta ad affrontare il campionato

La serie C è ai nastri di partenza

Ecco i propositi del trio lecchese

Sabato via al campionato femminile che vede la presenza nel girone B di Galbiate, Olginate e Padernese.

Dopo le serie B1 e B2, anche la serie C regionale del volley femminile apre i battenti: sabato verrà infatti tagliato il nastro, dando ufficialmente il via alla stagione 2021.

Allo starter di partenza del campionato (non vi saranno retrocessioni), anche le tre damigelle lecchesi Padernese, Galbiate e Olginate nel girone B. E il calendario si è divertito a mettere subito una di fronte all’altra, nella prima d’andata Padernese e Galbiate gara in programma alle 18.45 di sabato.

«Una piacevole combinazione - osserva il presidente del Galbiate Giuseppe Colombo -. Di certo, dopo un anno di stop era troppo importante riprendere l’attività. E il destino ha voluto che facessimo visita al Paderno. Mi auguro di partire con il piede giusto, pur non conoscendo la forza dell’avversario».

Colombo, sicuramente una stagione anomala… «Vero. Intanto si giocherà solo il ritorno e dunque in dieci partite (il girone è a 12, ma una squadra partecipa fuori classifica, ndr) verrà deciso il torneo. Per questo ritengo che iniziare subito bene sia fondamentale. Il nostro obiettivo? Lo scopriremo cammin facendo: la sosta e il covid non ci hanno consentito come accadeva in precedenza, di “spiare” nelle poche amichevoli disputate le altre squadre. Dopo tre-quattro gare potremo avere le idee più chiare».

Dall’altra parte della barricata il direttore generale della Padernese, Enrico Terenghi. «Anche per noi vale il discorso fatto da Colombo - osserva - vale a dire servirà del tempo per avere un quadro della situazione. Logico, mi auguro di poter vincere questo derby con il Galbiate. Di sicuro daremo il 100% delle nostre possibilità, sperando possa bastare. I nostri propositi sono di migliorare il piazzamento dello scorso anno, e dunque entrare nelle prime cinque. Se poi dovessimo fare di meglio, tanto di guadagnato».

In futuro la B2 potrebbe essere nei vostri programmi? « Siamo un team ambizioso, e quella categoria potrebbe essere tra qualche stagione, un obiettivo. Però adesso andiamo cauti: c’è un campionato che sta iniziando e dovremo focalizzarci, totalmente su di esso».

Chiude la serie degli interventi Luigi Manzoni, vicepresidente dell’Olginate, società ancora scossa della prematura scomparsa del presidente Virgilio Bonacina. «Purtroppo è andata così - sospira -, adesso pensiamo ad andare avanti anche se ci mancherà. Intanto cerchiamo di partire bene sin dall’esordio a Arosio (in campo sabato alle 20, ndr). Al solito il nostro obiettivo consiste nel far crescere bene il settore giovanile. Visti i tempi è già bello poter ripartire. Noi puntiamo a un campionato di metà classifica senza grandi pretese perché abbiamo ringiovanito la squadra e bisognerà avere pazienza».


© RIPRODUZIONE RISERVATA