La scalata di Battocchi

alla proprietà del Lecco

con Cotroneo tecnico

È lo stesso mister a confermare il contatto: «Lui mi ha chiesto di poter tornare e costruire una squadra forte per vincere, ho detto sì ma con riserva»

La scalata di Battocchi alla proprietà del Lecco con Cotroneo tecnico
La grinta del tecnico calabrese Rocco Cotroneo già per due stagioni al Lecco
(Foto di foto menegazzo)

Mister Rocco Cotroneo era a un passo dall’andare alla Reggina, squadra della sua provincia. Ma poi è sfumato tutto. E ora sta per tornare a Lecco. Chiamato, pare, non dall’amministratore Sandro Meregalli ma dal possibile nuovo compratore del Lecco, Paolo Battocchi, già dirigente della Caratese.

Del dirigente ne aveva parlato il possibile nuovo “direttore sportivo” in pectore, Tiziano Gonzaga, nelle scorse settimane, in maniera del tutto positiva, nonostante molti descrivano Battocchi come un personaggio di grande carattere.

La richiesta di tornare

Fatto sta che Rocco Cotroneo la telefonata che lo ha portato ieri pomeriggio a Lecco, l’ha ricevuta da Battocchi: «In effetti – ammette l’ex allenatore della prima era Bizzozero – sono stato chiamato da Battocchi, che già conoscevo. Ho sentito serenità da parte sua, che dovrebbe essere il nuovo finanziatore o proprietario del Lecco. Vuole vincere, mi ha detto. Mi ha chiesto di fare una squadra forte, di primo livello. E a lui dico sì subito, senza dubbio, per la piazza, la squadra, per il mio recente passato in bluceleste. Anche per i soldi non ci sono problemi. Ho chiesto gli stessi soldi di due anni fa, con Bizzozero. Ho anche due 1997 e 1998 bravi già sul mio taccuino e sono pronto a tornare in panchina. Ma sono altre le cose che voglio sapere sulla questione debiti. Ho detto sì con riserva».

Ampio servizio su La Provincia di Lecco in edicola sabato 6 agosto

© RIPRODUZIONE RISERVATA