Insulti al ministro,   Castagna sospeso
Davide Castagna in azione questa stagione con la maglia del NibionnOggiono di serie D

Insulti al ministro,

Castagna sospeso

Calcio serie D. L’attaccante, noto come “Il Toro di Civate” per i suoi trascorsi blucelesti, ha insultato Teresa Bellanova. Tema del contendere la minaccia di dimissioni a favore dei lavoratori immigrati, da qui l’intervento Fb del giocatore

Un post di troppo sui social, Facebook nel caso specifico, e la frittata è fatta.

Davide Castagna, attaccante del NibionnOggiono (stesso girone del Sondrio) e uno dei calciatori lecchesi più conosciuti nel mondo dei dilettanti lombardi, - noto anche come “Il Toro di Civate” - rischia di pagare a caro prezzo gli insulti pubblicati sul proprio profilo nei giorni scorsi verso Teresa Bellanova, ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali del Governo Conte.

Il suo post, chiaramente non riportabile su queste colonne, non è stato particolarmente commentato al momento, ma la pagina “Abolizione del suffragio universale”, seguita da oltre 408mila persone, ha ripostato il tutto scatenando invece in questo caso un vero e proprio vespaio, con quasi 400 condivisioni e più di 500 commenti.

Il NibionnOggiono di serie D, - che nel frattempo ha imposto il silenzio stampa ai suoi atleti, di conseguenza Davide Castagna incluso - tramite un comunicato stampa si è poi immediatamente dissociato dalle dichiarazioni del proprio tesserato, sospendendolo.

Tutti i dettagli e un altro servizio sui possibili nuovi format di campionato della prossima stagione, su “La Provincia di Lecco” e “La Provincia di Sondrio” in edicola domenica 10 maggio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA