Il Lecco va avanti (per ora)   con D’Agostino in panchina
Fall a terra, come il morale e la classifica dei blucelesti

Il Lecco va avanti (per ora)

con D’Agostino in panchina

Il vicepresidente Gino Di Nunno conferma il nuovo allenatore, smentendo un ritorno di Gaburro - «Abbiamo fatto ancora male, questo è vero, ma il mister deve avere la possibilità di conoscere i giocatori»

Gino Di Nunno scuote il capo. É il più deluso da quanto successo a Gorgonzola. Ma non sa più, né lui né il padre, cosa fare. E, almeno per ora, D’Agostino non si discute. Il vicepresidente bluceleste ammette: «Lo so. Abbiamo fatto male. Ma noi stiamo facendo tutto il possibile per tenere tranquilla la piazza. Oltre agli acquisti nuovi, cerchiamo di non dare motivo di contestazione ai tifosi. Ieri non c’era neanche il presidente, per tenere tranquilli tutti».

E Gaburro? Non si è rivelato un errore la sua cacciata? Si sta pensando al suo rientro? Naturalmente il vicepresidente con la Juventus U23 alle porte, non può che negare: «Al momento non c’è nessuna ipotesi sul suo ritorno. Non ci sta pensando nessuno. D’Agostino ha preso in mano una squadra che non ha fatto lui. La squadra l’ha fatta Gaburro. Deve avere la possibilità di conoscere i giocatori».

L’articolo completo su La Provincia di Lecco in edicola domani, 22 ottobre


© RIPRODUZIONE RISERVATA