Il Lecco è in corsa   tra Pontedera e mercato
Moleri, giocatore prezioso, è ha rischio squalifica: al prossimo giallo salterà un turno

Il Lecco è in corsa

tra Pontedera e mercato

I blucelesti domenica saranno in Toscana su un campo difficile, in cerca almeno di un punto - Il mister potrebbe non schierare Moleri per evitare il rischio di un giallo che gli farebbe saltare la gara con la Giana

Arriva Lorenzo Paramatti ? Sembra proprio di sì. Infatti in questi giorni è in prova il “figlio d’arte”, difensore di ruolo, 24enne di età, proveniente dalla squadra di serie B rumena del Timisoara.

Paramatti ha giocato nelle giovanili di Inter e Bologna (dove il padre Michele, difensore campione d’Italia con la Juventus, è stato una bandiera), e poi in serie C con Siena, Sant’Arcangelo, Gubbio, Pro Piacenza, senza mai andare oltre alle 21 presenze in campionato e alle 19 da titolare.

Da vedere se Paramatti non finirà come l’altro “figlio d’arte”, Mattia Lombardo, che poi si è accasato alla Robur Siena. Si vedrà. Di sicuro per Pontedera bisognerà stringere i denti con chi si ha a disposizione contando sul recupero di Malgrati (che ha scontato la squalifica) e tenendo Moleri molto ben allacciato alle cinture di sicurezza: il prossimo “giallo” dovrà stare fermo un turno e D’Agostino non può permetterselo in vista di Lecco-Giana o di Gozzano-Lecco. Ma un’ammonizione per lui è quasi inevitabile visto il modulo che non permette sbagli a centrocampo, il 3-4-3, per cui D’Agostino potrebbe anche osare e tenere a riposo, o spedire panchina, Moleri a Pontedera, per non rischiarlo in vista dei fondamentali scontri diretti che verranno dopo la trasferta toscana.

L’articolo completo su La Provincia di Lecco in edicola domani, 16 novembre


© RIPRODUZIONE RISERVATA