Harakiri della Picco Lecco

La quarta sconfitta di fila

Le biancorosse cedono in casa al tie-break contro l’Easy Desio. Il coach Rebecca: «Percorso in salita, ma ho visto cose positive»

Harakiri della Picco Lecco La quarta sconfitta di fila
Musi lunghi in casa della Picco Lecco dopo la sconfitta interna di sabato sera al Bione
(Foto di foto menegazzo)

La Picco non sa più vincere nel campionato di volley femminile di B2. Altra sconfitta, la quarta consecutiva, per la compagine biancorossa allenata da Alessandro Rebecca. Stavolta lo stop è arrivato in casa, al tie-break, contro l’Easy Volley Desio. E cala il buio.

Una sconfitta che fa scivolare la formazione del presidente Dario Righetti, nella zona calda del girone B, in piena lotta salvezza, con le lecchesi, che hanno solo due punti di vantaggio su Libertas Forlì e Arbor Interclays, terzultime davanti a Modena e Ferrara.

C’è tanta amarezza nello staff dirigenziale lecchese, tra i tifosi, considerato che la Picco, dopo aver vinto le prime due frazione (26-24, 25-21), si è persa completamente, accusando un evidente calo atletico, ma anche una notevole continuità nel commettere errori.

«Abbiamo offerto una buona pallavolo per i primi due set, gestendo al meglio la fase di muro e difesa riuscendo a contenere gli attacchi della forte Colombo- spiega il coach Rebecca -. Poi Desio dal terzo set ha preso fiducia sia in difesa che in attacco. Noi abbiamo calato l’intensità al servizio non riuscendo più ad essere incisivi. Qualche nostro errore di troppo in attacco ha spianato la strada alla rimonta ospite».

Indubbiamente in casa Picco è mancato il servizio. Le palle che andavano dall’altra parte della rete, non hanno quasi mai sfruttato situazioni particolare a favore delle lecchesi.

Servizio su La Provincia di Lecco di lunedì 16 febbraio

© RIPRODUZIONE RISERVATA