Domenica 01 Settembre 2013

Handbike in città, un successo

Ora il Giro d’Italia a Lecco?

1 Il lecchese Nicola Grassi di Oltretutto ’972 La partenza sul lungolago di Lecco

L’handbike di Lecco entra nel progetto del Giro d’Italia. La voce è uscita ieri a Lecco, dove si è tenuta l’ ultima prova del campionato regionale lombardo di handbike.

Era il quarto anno consecutivo che la città di Lecco, ospitava il grande evento ciclistico, manifestazione portata avanti dalla società dell’Oltretutto ’97 di Lecco del presidente Ettore Fumagalli in collaborazione con la Uisp, la Federciclismo di Lecco, con il patrocinio della locale amministrazione comunale.

È stata una bellissima giornata sotto ogni punto di vista ,e c’è da rimarcare, la grande presenza del pubblico, ma soprattutto, la presenza dei vari esponenti della provincia di Lecco, Acel, comitato lombardo Fci del presidente Bonacina, della locale amministrazione.

E, al termine delle premiazioni, Maura Mecca presidente della comitato organizzatore del giro d’Italia di handbike, si è rivolta alla società Oltretutto ’97, ed il comitato provinciale della Fci di Lecco, lanciando l’idea di organizzare la prossima stagione, una tappa del Giro d’Italia handbike.

Alle 15 la partenza con gli atleti (40 al via) che si sono cimentati in un circuito cittadino da ripetere più volte per un totale di circa 40 km. Grande entusiasmo per l’arrivo in volata della fascia MH3 con Alessandro Borlino (Polisportiva Passo) che ha preceduto di un soffio il bresciano Giordano Tomasoni: terzo Claudio Conforti (Bee and Bike) primo tra gli MH2.

In questa categoria presente anche il lecchese Nicola Grassi (Oltretutto’97) giunto quindicesimo. Nelle altre fasce vittorie di Diego Colombari (Polisportiva Passo), Mario Rossetti (Rancilio, Sergio Balduchelli (Polisportiva Bresciana).

Ed in campo femminile, vince Romina Modena (Active) davanti a Roberta Amadeo (Bregnano) e Valentina Rivoira (Polisportiva Passo).

© riproduzione riservata