Gli “eroi” di Ironfly

sono partiti da Lecco

La nostra città ha tenuto a battesimo la prima edizione della manifestazione tra corsa e volo - Il pubblico è stato catturato dalle evoluzioni di cinque atleti, partiti dal Cornizzolo e atterrati su una zattera nel lago

Gli “eroi” di Ironfly sono partiti da Lecco
La partenza ieri dal centro di Lecco
(Foto di Sandro Menegazzo)

Che bello quando il nostro capoluogo si colora di tanti atleti coraggiosi e unici. E’ capitato oggi mattina per questa prima edizione della “spericolata” e probante “Salewa Ironfly” che ha lasciato tutti, turisti e lecchesi, letteralmente a bocca aperta. Intanto per lo spettacolo di parapendio andato in scena nella mattinata di ieri, come corollario a una gara vera e propria che ha preso il via proprio dal lungolario.

L’evento vero è questa prima edizione della inedita “Salewa Ironfly”, gara di hike and fly organizzata dall’Asd Parapendio Club Scurbatt. Oggi intorno alle 10 il via alla gara, con i 23 atleti provenienti da tutto il mondo subito in corsa in direzione del Monte Cornizzolo. Ed è solo la prima tappa, visto che successivamente il percorso prevede (con il parapendio) un viaggio verso Macugnaga punta del mitico Monte rosa. Dopo il passaggio per Bormio e il passo della Presolana, la competizione ritornerà quindi fra corsa e volo libero (la prossima settimana) a Suello.

L’articolo completo su La Provincia di Lecco in edicola domani, 13 maggio

© RIPRODUZIONE RISERVATA