Gimar vs Gordon,   una partita a scacchi
Il derby d’andata, giocato al PalaRavasio di Olginate tra Gordon e Gimar, vinsero i blucelesti (55-66)

Gimar vs Gordon,

una partita a scacchi

Basket serie B. Da una parte Lecco con un rendimento deludente e uno spogliatoio messo a tacere dal sergente Bartocci. Dall’altra Olginate con lo stratega Meneguzzo e una squadra rivoluzionata dal mercato invernale oltre che motivata

Lecco-Olginate? Prima delle “chiacchiere” (non quelle carnevalesche), i confronti. Di un “derby pesante” di quelli destinati a rimanere nella memoria. Di tifosi e giocatori, perché affrontato da due squadre - a loro modo e per diverse ragioni - “disperate”.

In primis la sincerità: se Lecco (22 punti; 11 vittorie e 12 sconfitte) non avesse messo a segno il colpo-Bartocci, ingaggiando un allenatore di categoria (ed esperienza) superiore, l’ago della bilancia-pronostici avrebbe teso tutto dalla parte dei biancoblù olginatesi. Non perché più dotati dal punto di vista tecnico-agonistico, quanto perché infinitamente più motivati e decisamente meglio allenati della “banda bluceleste” vista all’opera prima dell’arrivo del coach casertano.

Dati di fatto, non semplici percezioni. Poi l’arrivo di Bartocci - coi suoi metodi da “sergente di ferro”, l’obbligo del silenzio per tutti e le flessioni a ogni errore - e in casa lacustre ha rimesso le cose a posto, dal punto di vista motivazionale e comportamentale. Ma Olgibasket (16 punti; 8 vittorie e 15 sconfitte) è un’altra squadra rispetto a quella che aveva perso nettamente all’andata. Appuntamento domenica dalle 18 al palazzetto del Bione.

Tutti i dettagli nell’ampio servizio su “La Provincia di Lecco” in edicola giovedì 7 marzo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA