Gimar Lecco in serata negativa  Urania e gli arbitri la fermano
Alla Gimar non è bastato il ritorno di Mascherpa (Foto by foto menegazzo)

Gimar Lecco in serata negativa

Urania e gli arbitri la fermano

Sconfitta al Bione, seconda di fila, contro una diretta concorrente. I ragazzi di coach Meneguzzo mai in partita e penalizzati dai due “fischietti”

Basket D

Grazie al peggior arbitraggio visto al Bione negli ultimi anni (quello dei confusi Perocco e Morassutti) ed una giornata di scarsa intensità lecchese (priva del centro titolare Balanzoni), la Gimar scivola.

Incappa nella seconda sconfitta consecutiva (ancora più brutta della precedente), contro la diretta concorrente al quarto posto: Milano. Risultato già acquisito al termine del terzo quarto (50-70).

Terzo quarto che si apriva con un tecnico per simulazione a Mascherpa: 43-48 e Milano che approfittava di qualche discutibile svista arbitrale: 43-55, dopo 25’12” vantaggio meneghino in doppia cifra: 48-58 sullo scanbio di triple De Min-Todeschini a 3’ dall’ultima sirena corta. Quindi Milano allungava ulteriormente al +14 del 48-62 con due ingenuità in possesso palla e rispettivi contropiedi ospiti. Chiusura di frazione con tecnico a Meneguzzo a 12’ dalla fine.La tripla di Torgano sembrava chiudere l’incontro 48-65 a 11’20”. Gli arbitri Perocco e Morassutti ne combinavano “una peggio di Bertoldo” fischiando tecnici lecchesi a raffica ed il “cappotto” era servito: 50-70 sulla penultima sirena. Quarto tempo solo d’accademia con Lecco che buttava nella mischia anche il giovane Riva e Milano che controllava agevolmente. 72-84.

Tabellino Gimar Lecco: Dagnello 16; Piunti 12; Brambilla 6; Mascherpa 16; Siberna 4; Riva 3; Todeschini 11; Perego 0; Freri 4; Monte ne. Coach: Meneguzzo

La cronaca del partita su La Provincia di Lecco in edicola lunedì 11 aprile


© RIPRODUZIONE RISERVATA