Dopo lo “schiaffo” all’Inter  Ribalta nazionale per il Lecco
Una cosa è certa, Mancini si ricorderà del Rigamonti-Ceppi e del suo pubblico per un bel po’ (Foto by foto Menegazzo)

Dopo lo “schiaffo” all’Inter

Ribalta nazionale per il Lecco

La stampa nazionale bacchetta i nerazzurri esaltando la prestazione della squadra bluceleste di dilettanti. E c’è chi evoca la leggendaria vittoria in serie A del 1961: sempre per 2-1

Dal sindaco ai giornali nazionali il Lecco è sulla bocca di tutti. La vittoria con l’Inter ha risvegliato un’intera città calcistica. Anche i tifosi lecchesi sì, ma nerazzurri, hanno dovuto applaudire non la propria squadra del cuore, bensì la squadra della loro città. E questo non può essere che un buon viatico per il riavvicinamento dei lecchesi al “loro” Lecco.

Intanto a Lecco, juventini, milanisti e tutto il popolo che vede il nerazzurro come un pugno nell’occhio, si godono, da tifosi blucelesti o meno che siano, i titoli dei principali quotidiani nazionali sull’amichevole.

A cominciare da quelli sportivi. La Gazzetta dello Sport dichiara: “La nuova Inter fa ci…Lecco. Perde, ma trova un bel Melo”. Il giornale rivale, il Corriere dello Sport, ci va più pesante e commenta: “L’esordio in nerazzurro di FelipeMelo e Telles verrà ricordato per una sconfitta... storica”. Lo evidenzia il Corriere dello Sport. “L’ultima volta che l’Inter aveva perso contro il Lecco correva il 12 marzo 1961, ma il risultato di allora (2-1, campionato di A) è stato lo stesso di ieri sera.Mancio non aveva tutti i nazionali, ma il ko contro la squadra locale iscritta al campionato di Serie D ha fatto scalpore ed esaltato uno stadio tutto esaurito”. Insomma, tanta roba. E Tuttosport titola: “Inter ko a Lecco. Mancini: «Bene i nuovi»”.

Una pagina dedicata all’impresa dei blucelesti su La Provincia di Lecco di sabato 5 settembre


© RIPRODUZIONE RISERVATA