Di Nunno suona la carica   ai blucelesti per i playoff
La dirigenza bluceleste si attende che Lecco disputi un finale di stagione vincente

Di Nunno suona la carica

ai blucelesti per i playoff

Il vicepresidente Gino crede in un finale con sorpasso di avversarie per arrivare terzi - «I risultati di domenica confermano che possiamo farcela, ma non dobbiamo commettere più passi falsi»

Il vicepresidente Gino Di Nunno suona la carica. È convinto che si possa ancora fare un salto di qualità prima dei play-off. Anzi un salto di classifica.

I risultati del Renate sconfitto, della Pro Patria battuta, del Como arrestato nella sua corsa, con Juventus U23 e Pontedera fermatesi a vicenda sullo zero a zero, fanno piacere al vicepresidente bluceleste.

«Domenica i risultati ci hanno sorriso – ammette Gino Di Nunno -. E, come ho sempre detto, l’Alessandria per me è la squadra più forte che c’è e per me ce la può fare. Se mi piacerebbe che soffiasse il primo posto al Como? Beh, oramai mi sento lecchese adottivo, per cui la rivalità con Como la sento forte. E poi c’è anche un altro motivo, più utilitaristico: l’Alessandria spende tanto ed è meglio che si tolga dal nostro girone, egoisticamente, pensando come Calcio Lecco. Si toglierebbe una squadra importante con la quale competere la prossima stagione…».

L’articolo completo su La Provincia di Lecco in edicola domani, 13 aprile


© RIPRODUZIONE RISERVATA