Di Nunno: «Il mio sogno   è rivedere la gente allo stadio»

Di Nunno: «Il mio sogno

è rivedere la gente allo stadio»

L’amministrato delegato fa il punto su di una situazione difficilissima, in attesa del Consiglio della Figc

Paolo Leonardo Di Nunno, amministratore delegato del Calcio Lecco, vorrebbe tornare a vedere il pubblico sugli spalti. Per lui questo non è calcio, a prescindere da quel che deciderà il Consiglio federale della Figc domani.

Tutto il resto, per lui, sono chiacchiere: «Adesso c’è la riunione e vediamo cosa succederà. Tante squadre hanno già mandato a casa i giocatori per cui sarebbe difficile riprendere. I play-off? A noi non è un discorso che interessa. Siamo fuori da tutto, per cui, stiamo solo a osservare. Dal 21-22 cominciamo a mandare a casa i giocatori anche per fare scattare la cassa integrazione. Il Padova, il Palermo, il Bari e altre vorrebbero fare gli spareggi. Facessero quello che vogliono. Il Piacenza ha mandato già via i propri giocatori. Senza pubblico né sponsorizzazioni, non si sa come fare. Vediamo se la Lega darà una mano. Ma è questa la mia unica preoccupazione».

L’articolo completo su La Provincia di Lecco in edicola domani, 19 maggio


© RIPRODUZIONE RISERVATA