D’Aloja, prima giornata di finali  E già sei le medaglie lecchesi
Andrea Panizza (a destra) oro nel doppio senior con Giacomo Gentili

D’Aloja, prima giornata di finali

E già sei le medaglie lecchesi

Due ori, due argenti e due bronzi il bilancio dei “nostri” nel prestigioso Memorial a Piediluco.

È di due ori, due argenti e altrettanti bronzi il prezioso supporto dato dagli atleti lecchesi, ieri, al trionfo dell’Italia nella prima giornata del Memorial Paolo D’Aloja sul lago di Piediluco. Protagonista in assoluto Andrea Panizza, campione d’Europa domenica scorsa a Varese, che assieme al capovoga del quadruplo, Giacomo Gentili, domina la finale del doppio senior battendo Stefano Oppo e Pietro Ruta , con Simone Venier e Luca Rambaldi (gli altri due componenti del quattro di coppia) in terza posizione.

L’altro oro è di Nicolas Castelnovo che porta sul gradino più alto del podio l’ammiraglia azzurra, davanti all’altra italiana in gara. Castelnovo nella stessa giornata porta a casa anche la medaglia di bronzo nella gara del quattro senza, dietro all’altro mandellese Davide Comini.

Ottima prova anche di Martino Goretti, più che meritevole dell’argento nella serrata sfida in singolo pesi leggeri con il vincitore Niels Torre e il terzo classificato Antonio Vicino. Medaglia di bronzo dei due portacolori in maglia azzurra della Canottieri Moto Guzzi, Simone Mantegazza e Simone Fasoli, terzi nel due senza, dietro Matteo Lodo e Giuseppe Vicino (Fiamme Gialle) e alla barca del Cile.

Oggi la diretta televisiva su Rai Sport, dalle 9 alle 11, riprenderà la giornata conclusiva con l’ultimo blocco di finali. Terminate le gare, Andrea Panizza rimarrà a Piediluco con la nazionale a disposizione del c.t. Francesco Cattaneo, fino al 27 aprile per un raduno preparatorio e valutativo in proiezione Tokyo2020.


© RIPRODUZIONE RISERVATA