Dal Tuttocialde.it al Viadana  Locatelli diventa uno da Top 10
Samuele Locatelli, classe 2001, è il fratello minore di Giancarlo e di Mattia

Dal Tuttocialde.it al Viadana

Locatelli diventa uno da Top 10

Samuele, 20 anni, è il terzo dei fratelli protagonisti nella palla ovale. «Mi impegnerò al massimo per imparare tanto dai compagni più esperti».

La carriera di Samuele Locatelli è pronta a spiccare il volo. Il giovane flanker 2001 del Tuttocialde.it Rugby Lecco si è appena trasferito al Viadana, storica formazione mantovana, nella quale potrà lottare ai massimi livelli della palla ovale italiana, ovvero nella “Top 10”.

Quello tra i Locatelli e il rugby è un amore ormai consolidato. Samuele è infatti il fratello minore di Giancarlo, classe 1981, e Mattia, di 7 anni più giovane. Il primo è diventato una bandiera bluceleste e ora è il vice di Sebastian Damiani alla guida della prima squadra, il secondo ha invece salutato presto il Lecco per andare a far carriera nelle categorie superiori e ora milita nel Franciacorta in serie B.

«Sono praticamente nato sul campo del Bione - racconta il ballabiese Samuele -, andavo sempre a vedere i miei fratelli e a 5 anni ho iniziato a giocare nel Lecco».

Tra Giancarlo e Mattia, anche per questioni di ruolo, Samuele si sente più simile al primo: «Giochiamo nella stessa posizione e fisicamente ci assomigliano molto, mentre Mattia è meno robusto e in campo sfrutta di più la tecnica». Cresciuto nel Lecco, a soli 16 anni Samuele lascia la famiglia per entrare nell’Accademia Milano: «In pratica vivevo a Milano da lunedì a venerdì e poi tornavo a casa per giocare con il Lecco. Sono stati due anni molto belli, in cui vivevo di rugby, con tre ore di allenamento al giorno restando a dormire di notte con i compagni nella struttura».

Samuele raggiunge anche la convocazione nelle nazionali giovanili e, chiusa l’esperienza milanese, torna a tutti gli effetti un giocatore del Lecco, esordisce in prima squadra in serie B nell’aprile 2019 e diventa protagonista di quella successiva anche se è tra i più giovani. «Purtroppo è poi arrivato il Covid e in pratica non gioco una partita ufficiale da un anno e mezzo».

Nonostante lo stop forzato, il Viadana decide di puntare su di lui: «C’era già stato un contatto l’anno scorso, ma sinceramente preferivo finire le superiori e fare la maturità, così non se ne fece niente. Ad aprile mi hanno ricontattato e avendo terminato gli studi ho accettato la loro proposta. Abbiamo già iniziato la preparazione ed è veramente tutto molto bello».

Locatelli sarà in prestito questa stagione, sperando poi di essere acquisito a tutti gli effetti dai gialloneri: «Il mio obiettivo è quello e so che dipenderà tutto da me. Nel mio ruolo la concorrenza è tanta e sicuramente dovrò accettare di finire in tribuna o giocare con la seconda squadra di serie B, ma tutto questo non mi spaventa perché voglio impegnarmi al massimo per imparare il più possibile dai compagni più esperti e riuscire a meritarmi il mio spazio».


© RIPRODUZIONE RISERVATA