Coppa o campionato

il Lecco resta brutto

Blucelesti in vantaggio su rigore sono stati raggiunti e dominati nel gioco dal Darfo. Solite lacune in difesa. La partita si è risolta con la sfida dagli undici metri, ma al di là del risultato preoccupa la carente condizione fisica

Coppa o campionato il Lecco resta brutto
Il rigore di Crocetti che ha dato al Lecco il momentaneo vantaggio , poi il calo fisico e nel gioco
(Foto di Foto Menegazzo)
Calcio D

Il Lecco perde il suo primo obiettivo stagionale uscendo senza colpo ferire contro il Darfo in Coppa Italia di serie D (6-7 dopo i calci di rigore). In verità i neroverdi ospiti fino all’1 a 0 bluceleste erano stati non certo in balìa ma comunque controllati dal gioco del Lecco.

Ma dopo il pareggio (1-1 dopo il gol del bluceleste Crocetti su rigore) sono stati superiori. Fisicamente, innanzitutto. Hanno sovrastato il Lecco e cara grazia che la partita si è trascinata fino ai rigori. Altrimenti la beffa sarebbe stata ancora più cocente. Certo, il Lecco schierava “solo” quattro titolari in partenza, ma anche il Darfo era sceso in campo nello stesso modo. Infatti è stato dopo l’ingresso di Crocetti (che ha segnato il rigore del vantaggio provocato da Cardinio e Di Giovanni), che il Lecco avrebbe dovuto portare a casa la partita. Invece, complice l’uscita (sospetta frattura all’arcata sopraccigliare destra) di Orlando, che ha evidenziato come non ci siano centrali che lo possano sostituire (lo ha fatto Riva in emergenza, visto che Garofoli è infortunato), il Lecco ha rischiato di prendere l’“imbarcata” finale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA