«Con la Sanremese   sarà una battaglia»
La festa dei blucelesti al termine di Lecco-Sanremese del girone d’andata al Rigamonti Ceppi

«Con la Sanremese

sarà una battaglia»

Gianbattista Boffetti, il vice di Marco Gaburro, analizza la trasferta di domenica in Liguria

Gianbattista Boffetti, 53 anni, ex centravanti (Primavera Inter, tre anni in C tra Vigevano, Oltrepò e Fanfulla e poi Stezzanese, Albinese, Pro Lissone, Chiari, Fiorente Bergamo), ex osservatore dell’Albinoleffe in serie B, è diventato da otto anni l’“uomo ombra” di mister Marco Gaburro. Quello che non parla, ma fa. Tante le sue soddisfazioni in carriera: dopo la Coppa Italia Dilettanti vinta con la Colognese nel 2005, poi la promozione con il Gozzano, arriva la promozione a Lecco. E ora vuole continuare: «Dove andrà il mister, andrò anch’io. Certo, se me lo domanderà... La volontà di entrambi penso sia di rimanere. La serie C affascina soprattutto in una piazza come Lecco. Poi chiaramente c’è da parlare, si parlerà, ma penso che la volontà di continuare sia di Gaburro e anche della società. Io ci metterò la mia buona parola, anche se Gaburro non ha bisogno della mia parola perché lui pondera fino all’ultimo qualsiasi decisione che prenda».

La partita con la Sanremese, intanto, che si gioca domenica in Liguria, non se la sta filando quasi nessuno. Eppure si annuncia come una sfida al calor bianco, almeno tra le squadre: «Io fossi in loro farei la partita della vita. Sarebbe prestigioso non solo essere stati la principale rivale del Lecco ma anche la seconda squadra che l’ha battuto. La Sanremese ci vuole sconfiggere. Io mi aspetto una partita con il coltello tra i denti. Anche perché qualitativamente è stata sicuramente la migliore sparring partner che abbiamo avuto».

L’articolo completo su La Provincia di Lecco in edicola domani, 13 aprile


© RIPRODUZIONE RISERVATA