Colpo Mikayla Vaughn  Un pivot Usa per la Limonta
Il centro statunitense Mikayla Vaughn

Colpo Mikayla Vaughn

Un pivot Usa per la Limonta

Classe 1998, 191 centimetri, avrà il compito di far dimenticare la connazionale Jaisa Nunn.

Nuovo colpo della Limonta Costa Masnaga, che ha ingaggiato il pivot statunitense Mikayla Vaughn. Per lei un compito non semplice: sostituire la connazionale Jaisa Nunn, trasferitasi in Francia dopo una stagione in Brianza in cui è risultata la quarta migliore rimbalzista della serie A1 (9,68 di media). Classe 1998 per 191 centimetri d’altezza, Vaughn ha sulla carta maggiore fisicità di Nunn.

Prima dei tre anni di college a Notre Dame, Vaughn ha frequentato l’High School Paul VI Catholic, in Virginia. Nell’ultima stagione a Notre Dame, in 16 partite e 22,4 minuti di media in campo, ha segnato 7,6 punti e raccolto 5,4 rimbalzi, affermandosi come stella difensiva della squadra e aggiungendo anche 1,4 stoppate e 1,4 palle rubate di media. Nessuno ha tirato in squadra così bene dal campo, con il 57,3% salito a 72% nel mese di gennaio, quando ha sfiorato la doppia cifra di media.

Oltre a Vaughn, la società biancorossa ha ad oggi confermato per la prossima stagione: Laura Spreafico, Matilde Villa, Lisa Jablonowski, Vittoria Allievi e Cristina Osazuwa. Le uscite, oltre a quella di Nunn, sono state: Beatrice Del Pero, passata alla Famila Schio dopo essersi accordata per restare a Costa, e Martina Spinelli, sbarcata alla Passalacqua Ragusa.

È in una fase di stallo la trattativa per portare in Brianza l’ala grande, classe 1995, Jessica Jackson (statunitense l’anno scorso in Grecia con il Chania). Per sostituire Del Pero invece il nome più gettonato è quello di Susanna Toffali, guardia bresciana classe 1998 reduce da un ottimo campionato in A2 con il San Gabriele Milano.


© RIPRODUZIONE RISERVATA