L’Intermarché si tiene stretto il “suo” Petilli

Il corridore di Bellano prolunga il contratto con il team belga: «La squadra cresce e mi trovo bene».

L’Intermarché si tiene stretto il “suo” Petilli
Simone Petilli, 29 anni, bellanese, professionista dal 2016

Nel tris di conferme per il 2023 che l’Intermarché Wanty Gobert Matériaux ha annunciato ufficialmente soltanto nelle ultime ore c’è stata anche la sua: Simone Petilli, infatti, correrà la prossima stagione nella formazione belga alla quale è approdato nel 2020.

Il prolungamento di contratto dell’atleta di Bellano è stato comunicato assieme a quelli di Boy Van Poppel e Loic Vliegen, che con lui rappresentano una sorta di zoccolo duro della formazione di cui fanno parte, tra gli altri, gli italiani Domenico Pozzovivo e Lorenzo Rota.

«Sono contento di avere rinnovato il contratto», confessa Petilli. Non s’è trattato, invero, di una gradita sorpresa, bensì di una conferma che bolliva in tempo già da diversi mesi.

È stato sufficiente, insomma, soltanto di mettere la firma in calce al documento. «Avevamo già trovato l’accordo a inizio stagione - spiega Simone - quindi, visto che le cose stanno andando bene, è stata una specie di formalità e sono contento di poterlo annunciare».

Lui, che dalla Capiaghese prima e dal Club Ciclistico Canturino 1902 poi ha spiccato il volo verso il mondo del professionismo con squadre come Lampre e Uae Emirates, a 29 anni compiuti a maggio s’è regalato un altro anno sicuro con la sua Intermarché Wanty Gobert Matériaux.

Nel 2022, Petilli ha finora corso una quarantina di giorni, con il nono posto alle Strade Bianche a risultato più prestigioso fino al momento messo in cassaforte. In carriera spiccano un settimo posto al Giro dell’Appennino (2016), due tappe in ottava piazza al Giro d’Italia (2017 e 2021) e un nono all’Adriatica Jonica Race (2018).

«La squadra sta crescendo molto, io mi trovo bene e, quindi, continuiamo così», conclude.

© RIPRODUZIONE RISERVATA