Capogna irrompe tra i diffidati

E così il “clan” diventa di sei

L’attaccante bluceleste si aggiunge a Bolzoni, Lora, Marotta, Merli Sala e Liguori.

Capogna irrompe tra i diffidati E così il “clan” diventa di sei
Riccardo Capogna, 32 anni, è stato ammonito contro la Pro Sesto

Nessuna nuova dal giudice sportivo, se non l’ingresso nel lungo novero dei diffidati anche di Riccardo Capogna che domenica scorsa ha “litigato” con l’arbitro, reo di non aver espulso per un fallo di reazione il capitano della Pro Sesto Luca Scapuzzi. Alla fine le sue proteste sono valse come la gomitata di Scapuzzi: giallo per entrambi. Un verdetto salomonico che non ha convinto i blucelesti, però…

Oltre a Capogna, sono già entrati da tempo in diffida i vari Francesco Bolzoni, Filippo Lora, Matteo Marotta (tutti e tre centrocampisti), il difensore Ivan Merli Sala e l’attaccante Luigi Liguori. Ma questo argomento mister D’Agostino l’ha già sdoganato: «Chi prende per primo il giallo lo sconta prima. Non facciamoci condizionare da questo». Così le eventuali assenze si affronteranno una dopo l’altra.

Intanto nel resto del girone è stato squalificato mister Javorcic della Pro Patria per due gare «per comportamento offensivo verso gli ufficiali di gara». Squalificato per un turno invece Maurizi della Pistoiese ««per atto di violenza verso un avversario in azione di gioco». E squalificati per una giornata anche Momenté (sempre della Pistoiese), Cerini (Albinoleffe), Piccoli (Grosseto) e Gatto (Pro Vercelli).

© RIPRODUZIONE RISERVATA