Cantù, trasferta a Sassari  Sfida Mitchell-Gerasimenko
Dmitry Gerasimenko, presidente e proprietario della Pallacanestro Cantù

Cantù, trasferta a Sassari

Sfida Mitchell-Gerasimenko

Oggi la partita in Sardegna. Il neo acquisto della Dinamo ha iniziato la stagione al Krasny Oktyabr avendo come presidente e compagno di squadra l’attuale patron di Cantù.

Il caso vuole che nella sua seconda apparizione con la maglia della Dinamo Sassari, il neo acquisto Tony Mitchell si ritrovi come avversario il suo recentissimo ex presidente nonché compagno di squadra al Krasny Oktyabr Volgograd, Dmitry Gerasimenko.

Mitchell, - protagonista l’anno scorso a Trento dove si è rivelato capocannoniere della serie A - ha infatti iniziato l’attuale stagione nel club russo presieduto dal patron biancoblù e nel quale lo stesso Gerasimenko era altresì tesserato come giocatore. Dopodiché Mitchell (21 punti di media in VTB League) è stato presto tagliato dal club russo («era stanco di vivere in viaggio tra aerei e alberghi senza avere un’arena in cui giocare.

Per questo motivo si è deciso di troncare il rapporto lavorativo tra le parti»: questa la ragione illustrata da Gerasimenko in persona), firmando in Spagna all’Estudiantes. Ma anche qui è durato poco e ora dunque eccolo a Sassari.

E sul match odierno ecco la considerazione del coach di Sassari, Marco Calvani: «Cantù è una squadra totalmente diversa rispetto all’inizio, riveduta e corretta e, come dimostrano anche gli ultimi innesti di Ukic e Fesenko, la gestione dà l’idea di voler far bene ed emergere in questo campionato. Sappiamo che la posizione in classifica di Cantù è bugiarda, è una squadra che potrà fare la voce grossa anche nei playoff».


© RIPRODUZIONE RISERVATA